mercoledì 30 aprile 2008

Il gioco che sarà... Alien: Colonial Marines


"Nello spazio nessuno può sentirti urlare!". Così recitava la frase sulle locandine del film della quadrilogia di Alien , cioè una delle saghe di films più amate in assoluto, e che sembra non giungere (magari non vogliono far giungere) mai a termine.
Aliens: Colonial Marines è un nuovo sparatutto in prima persona (FPS) ultima fatica della Electronic Arts che uscirà, con molta probabiltà, a novembre di quet'anno su console next-generation e su PC. Qusto titolo già fa parlare di se in quanto si spera possa essere un capolavoro. La trama si rifà al terzo film della serie con il quale "viaggerà" parallelamente e in alcuni punti si dovrebbe incrociare (probabilmente) ad esso rendendo la storia più interessante e completa, dove ci saranno colpi di scena che la renderanno entusiasmante e degna del primo film. Il personaggio che andremo ad interpretare sarà un soldato che, a capo di un gruppo di Marines, viene mandato su un pianeta nello spazio profondo, per investigare sulla scomparsa di un team, che scopriremo esserestato ucciso dagli alieni (ma va??). Nella squadra al nostro comando non ci saranno solo uomini veterani di combattimenti, ma anche giovani reclute che hanno da poco terminato il loro addestramento (e che agli inizi ci faranno innervosire dandosi alla fuga appena avvistano il nemico); questi ultimi creeranno non pochi problemi nello svolgimento della missione (un fattore positivo è che possono essere utili per aggirare ostacoli o per risolvere enigmi).Per quanto riguarda va agli alieni va detto che, oltre ad essere ben caratterizzati, saranno pronti ad attaccare in qualsiasi momento, soprattutto quando uno meno se lo aspetta, magari in un momento del gioco in cui c'è la calma più totale oppure in zone dove nessuno se li aspetta. Questa particolarità rende il gioco più eccitante. Per quanto riuarda le ambientazioni possiamo dire che saranno curate con un dettaglio grafico da urlo i giochi luce saranno talmente curate da sembrare vere, insieme, inoltre, alla caratterizzazione dei personaggi e degli alieni (quindi una cura maniacale dei dettagli e degli effetti).Un punto a sfavore, purtroppo, va attribuito alla longevità del gioco con un gameplay breve (ma, fino alla data di uscita è probabile che questo aspetto possa essere riveduto e ampliato).Dunque teniamoci pronti per quest'altro grande sparatutto in procinto di arrivare nelle nostre case e che magari, perchè no, possa fregiarsi del titolo di miglior FPS in circolazione.

Le armi a nostra disposizione sono tante e molte sono quelle riprodotte nelle pellicole (il lanciafiamme non vi dice nulla?...)

image from: GameCollision.com

Nessun commento: