venerdì 25 aprile 2008

Un viaggio nel passato: DooM II


Correva l'anno 1994 (già sono passati 14 anni?!?) quando sui nostri PC apparve DooM II: Hell on Earth, sparatutto in prima persona (FPS). Questo gioiellino di programmazione è il segutio del primo episodio della serie DooM, che uscito qualche tempo prima, ha dato inizio, insieme a Wolfenstein 3D (e ancor prima Catacomb Abyss) a quello che tuttoggi è uno dei generi di giochi per PC più giocati, cioè l'FPS. La giocabilità non è neanche tanto scomoda, non c'è l'ausilio del mouse (i tasti direzionali per muoversi). I nemici sono numerosi e, anche se non sono definiti e rimangono "spixellosi" (ma uno che pretende da un gioco che gira sotto DOS?) è una "gioia" vederli stramazzare al suolo o essere disintegrati dalle armi più potenti (mai provato ad abbattere uno zombie con il lanciamissili?.. provare per credere!), oppure aspettare che si avvicinavano ai barili per farli esplodere con loro? Un' altra cosa importante da dire è che il gioco è abbastanza lungo e più si va avanti e più diventa "quasi impossibile" finire il livello, con l'aggiunta che bisogna trovare alcune chiavi del colore giusto (se non ricordo male max 3 per ogni livello) per aprire alcun porte. Andando in giro si trovano anche dei piccoli potenziamenti che aiutano, e non poco, nella nostra missione.Che dire... appena lo vidi fu "amore" a prima vista... e chi non ha mai voluto provare il mitico BFG o il fucile a canne mozze su quei cosi? Lo consiglio tantissimo agli appassionati del genere che non lo conoscevano (soprattutto ai giovani), così potranno vedere che un gioco per essere bello non deve solo essere bello graficamente; per chi, come me, lo conosce... beh!... la risposta la conoscete già. ;)







Il lanciamissili, quanti ricordi... il resto immaginatelo voi!! ;)

Nessun commento: