lunedì 22 dicembre 2008

Pokémon Mystery Dungeon: Esploratori del Tempo & Esploratori dell'Oscurità

Svegliarsi la mattina e scoprire di essere diventati un Pokémon: con questa premessa un po' kafkiana inizia anche il secondo Pokémon Mystery Dungeon, stavolta con due versioni entrambe per Nintendo DS (lo scorso episodio era disponibile anche per Game Boy Advance): Esploratori del Tempo ed Esploratori dell'Oscurità. Come per ogni gioco con protagonisti i più di trecento mostri di Satoshi Tajiri, i presupposti sono sempre gli stessi: i due titoli sono praticamente identici tra loro, tranne che per alcuni Pokémon e alcuni strumenti presenti in una versione piuttosto che nell'altra. Come al solito, il completamento di tutta l'avventura è possibile solo attraverso gli scambi tra le due edizioni.Quello che cambia rispetto alla serie regolare è lo stile di gioco, che abbandona le classiche meccaniche di Diamante e Perla per riprendere quelle della saga di Mystery Dungeon, basate sull'esplorazione di intricati labirinti, con lo scopo di portare a termine una serie di missioni. Ovviamente, il nostro alter ego Pokémon (si scopre chi è rispondendo a una serie di domande sulle nostre preferenze e sui nostri atteggiamenti) e la nostra squadra guadagnano punti esperienza in ogni combattimento (a turni, come sempre), e apprendono nuove mosse una volta raggiunto un determinato livello. I labirinti sono il punto focale del gioco e godono (o soffrono, a seconda dei punti di vista) della capacità di rigenerarsi ogni volta che entriamo e usciamo da uno di essi. Se non portiamo a termine una missione e decidiamo di uscire dal labirinto prima della sua conclusione, al nostro rientro la mappa sarà completamente cambiata. A questo proposito, come da caratteristica della serie, a complicare le cose (o le rende frizzanti, sempre a seconda del punto di vista) ci pensa il fatto che la mappa si crea sullo schermo a poco a poco che esploriamo il dungeon, rendendo l'orientamento possibile solo dopo un'attenta perlustrazione della zona.
Pokémon Mystery Dungeon rischia quindi di trarre in inganno e deludere chi si aspetta qualcosa di simile alle meccaniche presenti in Pokémon Diamante e Perla, o in uno spin-off come l'apprezzato Pokémon Ranger. Le meccaniche sono molto più complicate e il livello di difficoltà è più alto, scoraggiando un'utenza giovane. Ma al di là di cosa ci si aspetta, Esploratori del Tempo
ed Esploratori dell'Oscurità danno l'impressione di una scarsa rifinitura, oltre a soffrire dello sfruttamento davvero povero delle possibilità offerte da Nintendo DS. Se nello scorso capitolo il supporto quasi nullo di touch screen, microfono e due schermi era giustificabile dalla necessità di creare due titoli praticamente identici su DS e Game Boy Advance, questa volta non c'è alcuna reale motivazione, se non una mancanza di idee, per passare sopra alle poche novità presentate in questi due nuovi capitoli. Il gameplay, insomma, non è riuscito a trovare alcuna rivoluzione su Nintendo DS, ed è un peccato, visto che la struttura di gioco decennale di Mystery Dungeon avrebbe potuto essere alleggerita e resa più attuale grazie alla console portatile di Nintendo. Anche dal punto di vista grafico, il gioco non ha fatto grandi passi avanti, nemmeno una volta tolta l'ancora dalla versione GBA. Rispetto alla precedente edizione, insomma, c'è il non trascurabile bonus della presenza dei nuovi mostriciattoli di Perla e Diamante, oltre alla possibilità di essere salvati da un amico nelle situazioni più spinose, inviandogli una richiesta di soccorso online (recapitando una email al suo indirizzo di posta) e attendendo il suo ingresso nella nostra partita. La collaborazione è possibile anche, ovviamente, in multiplayer locale, a patto che ogni giocatore abbia la sua copia del gioco. Insomma, se siete fan della serie Mystery Dungeon, la presenza dei Pokémon non vi faccia credere che qui le cose si siano fatte meno serie, perché entrambi i titoli sono decisamente impegnativi. Se vi aspettate, invece, qualcosa di simile ai precedenti episodi di Pokémon disponibili, fate attenzione...







info: "GameStar"
screens: "IGN", "GameStar"

sabato 13 dicembre 2008

DS Book Collection

Nintendo pubblicherà in Europa entro la fine del mese DS Book Collection, raccolta di 100 classici della letteratura mondiale prodotta in collaborazione con l'editore Harper Collins.

Il software permetterà la lettura dei testi sul doppio schermo della console portatile con funzioni di segnalibro e di ricerca rapida; i classici saranno sfogliati tramite il pennino della portatile Nintendo, mentre altre funzionalità saranno scaricabili successivamente attraverso la Nintendo Wi-Fi Connection.
Tra gli autori che faranno parte del progetto presenti grandi classici quali Shakespeare, Dickens, Stevenson, Jules Verne, Alexandre Dumas, Jane Austen, Edgar Allen Poe e tanti altri.

DS Book Collection sarà disponibile esclusivamente su Nintendo DS a partire dal 26 dicembre 2008; la pubblicazione del software è attualmente prevista solo per il territorio britannico e al momento non è stata annunciata alcuna versione con localizzazione in italiano.

lunedì 1 dicembre 2008

Football Manager 2009


È finalmente giunto, con un paio di mesi abbondanti di ritardo rispetto all’inizio del campionato. Ma c’è, ed è questo quello che conta. Football Manager 2009 sta già accalappiando tutta l’attenzione degli allenatori virtuali italiani, allietandoli con tutta una serie di novità.
Il punto di svolta per la serie – nonostante si possa mantenere il buon vecchio 2D – è l’introduzione della partita in 3D. Una caratteristica che sicuramente necessita di ritocchi, in quanto la realizzazione puramente estetica è spartana. Le animazioni, specie quelle dei portieri, lasciano parecchio a desiderare e manca perfino il pubblico. A far da contrappunto – per fortuna – il realismo delle azioni che si sviluppano, fatta eccezione per i tiri dalla distanza che troppe volte sorprendono i portieri. È possibile guardare il match da diverse inquadrature, così da avere un responso esaustivo e affidabile sui movimenti dei giocatori in campo e, soprattutto, sulle risposte che danno ai nostri ordini tattici. Un comodo menu a tendina permette di settare le informazioni visibili: resistenza dei giocatori, altri risultati, voti, statistiche e quant’altro. Molto utili e veritieri, inoltre, i suggerimenti dell’allenatore in seconda che ravvisano con solerzia le difficoltà di uno dei nostri uomini o, perché no, la brillantezza del gioco espresso dalla squadra. Quest’ultima ipotesi, a dire il vero, è remota, nel senso che con la nuova edizione è aumentato, e non poco, il livello di difficoltà generale. Il gioco è molto, molto, accurato dal punto di vista tattico. Adesso bisogna prestare attenzione davvero a tutto, pena il fallimento. Se a un attaccante viene ordinato di fare molti scatti, non verrà mai a ricevere il pallone incontro. O ancora, se si adotta la tattica del fuorigioco ma i centrali sono lenti, le punte avversarie bucheranno spesso la difesa. Ancora, se i terzini sono troppo offensivi, non c’è da meravigliarsi se vengono sempre presi alle spalle dalle ali avversarie. Tutto, insomma, va studiato con attenzione, ancor più che in passato: il grado di immersività e di realismo, punto di forza del gioco, è praticamente allo stato dell’arte. Va anche detto che rispetto allo scorso anno, nelle tattiche, sono state ridotte a una sola tacca le frecce che rappresentano i movimenti dei giocatori; per di più, non è più possibile ordinar loro di muoversi lateralmente. In ogni caso, con un attento studio, si può porre facilmente rimedio a questo piccolo inconveniente.
Nell’edizione 2009 – il discorso rientra nell’ottica di aggiungere piccole migliore ogni anno – si può richiedere a un calciatore di imparare un’abilità specifica: dribblare sulla fascia, piuttosto che eludere il fuorigioco o tirare di potenza della distanza. Piccole grandi chicche che i giocatori andranno ad aggiungere al loro carnet, anche se possono rifiutare il consiglio dell’allenatore: volevate che Football Manager non riproducesse financo le bizze delle primedonne del calcio? Venendo al calciomercato, è stato reso ancor più verosimile con l’inserimento di una pagina che raccoglie le voci sui trasferimenti, reali o, sovente, campate in aria: vedrete la rabbia dei tifosi quando al Palermo viene appioppato il nome di Puggioni della Reggina… In questo quadro idilliaco, purtroppo, si innesta un bug che attanaglia la comproprietà, “istituto” esistente solo in Italia: le società cedono tutti anche per meno della metà del valore di un giocatore, sia esso Blasi del Napoli o Ibrahimovic dell’Inter. Peccato che il club nerazzurro poco prima avesse rifiutato un’offerta esorbitante per l’intero cartellino del talento svedese. Altra novità fresca di stagione sono le conferenze stampa al momento della presentazione del nuovo tecnico o prima e dopo le partite. Per quanto sia piacevole all’inizio, ben presto rischia di diventare noiosa, in quanto le domande propinate dai giornalisti sono sempre le stesse. Questo compito può essere demandato all’allenatore in seconda. Va da sé che qualche risposta fuori luogo possa riverberarsi in maniera negativa sul morale della squadra e/o della società. Tra le aggiunte di quest’anno, ricordiamo anche l’introduzione del manager al femminile (perché il calcio doveva rimanere un fatto only for male?) e dei cenni storici delle società. Le ultime parole le spendiamo pro forma per il comparto tecnico, dopo aver affrontato in apertura il tema “3D”. Le skin fanno bene il loro lavoro e l’accompagnamento audio è pressoché assente. L’interfaccia è, come sempre, molto ben realizzata e non creerà problemi di sorta a gran parte dei giocatori. In definitiva, Football Manager stravince ancora una volta nel settore dei manageriali calcistici. Anche se la concorrenza sta facendo passi da gigante, Sports Interactive non ha rivali, grazie soprattutto alla profondità e al realismo che riesce a imprimere, di anno in anno, alla serie.






screens: IGN.com

martedì 18 novembre 2008

Uscite del 21 novembre 2008

Seconda parte con le uscite del 21 novembre 2008... ^__^


Need for Speed: Undercover


Genere: Guida Arcade
Sviluppatore: EA Games
Produttore: Electronic Arts

Un altro titolo di questo ricco novembre è entrato in fase gold, avviandosi alla distribuzione nei negozi: stiamo parlando di Need for Speed Undercover, che uscirà il 21 novembre 2008.
Il comunicato stampa ripercorre i tratti essenziali nel gioco, suffragato dal nuovo "Heroic Driving Engine", che consentirà incredibili performance.
Per il resto, bisognerà essere bravi a seminare i rivali nonché la polizia...

Disponibile per:
PC, Xbox 360, PS3, Wii, PS2, Nintendo DS e PSP.


info: GamesRadar.it

screens: IGN.com

Grand Theft Auto IV



Genere: Azione
Sviluppatore: Rockstar Games
Produttore: Take-Two Interactive

Rockstar Games potrebbe spostare l'esordio della versione PC di GTA IV di un paio di settimane. Amazon.com e GameStop.com hanno riportato indicazioni in merito a un possibile ritardo nell'esordio di Grand Theft Auto IV nella sua versione PC, prevista inizialmente per il 18 novembre negli Stati Uniti e per il 21 dello stesso mese in Europa.
Secondo i due punti vendita online, Rockstar Games avrebbe indicato un ritardo nella distribuzione del gioco che porterebbe a un nuovo esordio, almeno per quanto concerne la pubblicazione in Nord America, ora prevista per il 2 dicembre, sebbene non ci siano dettagli ufficiali da parte di Take-Two Interactive, che ne cura la distribuzione.
A questo punto, non è chiaro se il nuovo periodo di disponibilità è da considerare esclusivo per il territorio statunitense o se valido anche per il continente europeo. Restiamo in attesa di ulteriori dettagli ufficiali dalle parti interessate prima di aggiornarvi con maggiori certezze.




Lips


Genere: Musicale
Sviluppatore: iNiS
Produttore: Microsoft Game Studios


Microsoft ha confermato l'esordio europeo del nuovo videogioco musicale Lips, sviluppato internamente dagli studi iNiS, che sarà disponibile in esclusiva su Xbox 360 a partire dal 21 novembre in Europa.
Lips sarà in vendita in bundle con due microfoni wireless sensibili al movimento, che potranno essere utilizzati fra l'altro per emulare alcune pose rese celebri da artisti internazionali e arricchire il gameplay reso celebre dalla serie SingStar di Sony. Microsoft ha annunciato la colonna sonora che, almeno inizialmente, comprenderà 40 brani che spazieranno dalla musica rock dei Queen ai più contemporeani artisti fra cui Rihanna e Leona Lewis.

Diamo un'occhiata alla colonna sonora completa offerta da Lips:

a-ha - "Take on Me"
Nirvana - "In Bloom"
Alicia Keys - "No One"
Peter Bjorn and John - "Young Folks"
Aly & AJ - "Potential Break Up Song"
Queen - "Another One Bites the Dust"
Avril Lavigne - "Complicated"
R.E.M. - "The One I Love"
Ben E. King - "Stand by Me"
Radiohead - "Fake Plastic Trees"
Beyoncé - "Irreplaceable"
The Ramones - "I Wanna Be Sedated"
Blondie - "Call Me"
Rascal Flatts - "Stand"
Chris Brown - "With You"
Rihanna - "Umbrella"
Coldplay - "Yellow"
Roxette - "Listen to Your Heart"
Depeche Mode - "Personal Jesus"
Sara Bareilles - "Love Song"
Destiny's Child - "Survivor"
Sheryl Crow - "Soak Up the Sun"
Dido - "White Flag"
Taylor Swift - "I'm Only Me When I'm With You"
Duffy - "Mercy"
The Bangles - "Walk Like an Egyptian"
Duran Duran - "Hungry Like the Wolf"
The Fray - "Over My Head (Cable Car)"
John Denver - "Take Me Home, Country Roads"
The Jackson 5 - "ABC"
Johnny Cash - "Ring of Fire"
The Police - "Every Little Thing She Does Is Magic"
Leona Lewis - "Bleeding Love"
The Raveonettes - "Love in a Trashcan"
Lil' Mama - "Lip Gloss"
Trace Adkins - "Ladies Love Country Boys"
Lupe Fiasco (featuring Matthew Santos) - "Superstar"
Weezer - "Island in the Sun"
Maroon 5 - "Makes Me Wonder"
Young MC - "Bust a Move"

La casa di Redmond ha confermato la futura disponibilità di contenuti scaricabili attraverso i server di Xbox Live, fra cui esordirà per prima la canzone "No Substitute Love" di Estelle.
Lips permetterà l'importazione delle proprie canzoni in formato MP3 direttamente dall'hard disk o dal proprio lettore MP3, ma Chris Esaki di Microsoft ha confermato ai microfoni di GameSpot.com che il testo non sarà disponibile per le canzoni importate.
Lips sarà dunque disponibile a partire dal 21 novembre, al prezzo di 69,90 euro (^__^) per il bundle comprendente il gioco e i due microfoni. Gli aderenti al pre-order del gioco negli Stati Uniti riceveranno ben otto canzoni gratuite in aggiunta alla colonna sonora disponibile in Lips.


Disponibile per
XboX360






screens: IGN.com
Rock Band 2



Genere: Musicale

Sviluppatore: Harmonix

Produttore: MTV Games / Electronic Arts

Sfruttando la stessa formula dello scorso anno, Electronic Arts e Harmonix proporranno il sequel di Rock Band in esclusiva temporale su XboX360.

Electronic Arts ha annunciato la disponibilità di Rock Band 2 in territorio europeo, con la versione XboX360 disponibile in esclusiva temporale nel nostro continente.
Le prime copie di Rock Band 2 verranno diffuse da Electronic Arts a partire dal 14 novembre ai negozianti, che saranno autorizzati a vendere il gioco a partire dal 21 novembre, esclusivamente in versione "solo software" al prezzo di 69,99 euro. Il bundle contenente le nuove versioni dei controller/strumenti che verranno messi in commercio entro i primi di dicembre.
La notizia conferma le voci diffuse da un PR di Electronic Arts che sosteneva la disponibilità di Rock Band 2 "entro il periodo natalizio". Resta da vedere se Rock Band 2 giungerà in Europa entro il Natale anche nelle versioni PlayStation 2, PlayStation 3 e Wii attualmente in programma, o se queste dovranno attendere, come nel caso dell'originale Rock Band, circa due mesi prima di esordire nel mercato europeo.

Disponibile per:
XboX360






screens: IGN.com
Mortal Kombat vs. DC Universe


Genere: Picchiaduro
Sviluppatore: Midway Games
Produttore: Midway

L'unione fra una saga decennale divenuta icona di violenza e il mondo dei fumetti DC ha fatto storcere il naso ai puristi della serie videoludica, sia in quanto lo stile tipico di Mortal Kombat verrà necessariamente ibridizzato, sia per le implicazioni a livello di gameplay che il nuovo titolo, evidentemente rivolto a un target differente rispetto ai precedenti capitoli della saga, porterà con sé.
La principale novità riguarda le fatality, vero e proprio marchio di fabbrica dei Mortal Kombat, che in questo episodio risulteranno edulcorate per andare incontro allo stile dei fumetti DC e alle esigenze di un rating rivisitato.Sembra in ogni caso oramai divenuta una costante dei picchiaduro la miscela di stili, personaggi e universi concettuali tanto differenti quanto apparentemente inconciliabili; carenza di creatività, segno di un genere che non si prende sul serio, o semplice quanto comprensibile trovata commerciale, non sta a noi a deciderlo.



info e screens: GameStar.it
The Legend of Spyro: Dawn of the Dragon


Genere: Platform
Sviluppatore: Etranges Libellules
Produttore: Sierra Entertainment

Esattamente come un drago volante dovrebbe fare, Spyro, nella sua carriera, ha alternato alti e bassi, titoli dal gameplay azzeccato e divertente e titoli raffazzonati e scopiazzati dalle versioni precedenti. Dalle vette di The Legend of Spyro: A New Beginning al pessimo Eternal Night, il draghetto viola più famoso dei videogiochi non è riuscito ad abituare il suo pubblico a uno standard qualitativo costante e all’altezza delle sue intenzioni.
Ora la nuova puntata della serie passa nelle mani di un nuovo sviluppatore francese, Etranges Libellules, e questo, insieme con le nuove possibilità delle console next-gen, potrebbe inaugurare un nuovo periodo di vacche grasse per la serie.
Disponibile per:
XboX360, Wii, PS2, PS3, Nintendo DS






info & screens: GameStar.it

lunedì 17 novembre 2008

Uscite del 21 novembre 2008

Left 4 Dead


Genere: Sparatutto
Sviluppatore: Turtle Rock Studios
Produttore: Valve

Direttamente dalla Game Convention di Lipsia, GameStar vi svela in anteprima tutto quel che c'è da sapere sul nuovo action targato Valve: quando Half-Life 2 incontra George Romero.
Left 4 Dead è solo uno dei numerosi esponenti della nuova collezione, eppure ha tutte le carte in regola per distinguersi.
Immaginate una città invasa da zombie e quattro prodi eroi che collaborano per eliminare ogni pericolo ma soprattutto per sopravvivere.

Disponibile per:
PC, XboX360





info, screens: GameStar.it
Guitar Hero World Tour


Genere: Musicale
Sviluppatore: Neversoft
Produttore: Activision


Si avvicina la pubblicazione del quarto episodio della nota serie Activision. Per la prima volta i giocatori possono cimentarsi sul palco virtuale con chitarra, basso, batteria e microfono. La prossima rock band di successo potrebbe essere la vostra!
Si affaccia nuovamente Guitar Hero World Tour, quarto capitolo della nota serie musicale creata da Activision.
La presentazione di Lipsia ha infatti svelato nuovi interessanti dettagli sull'episodio che più di ogni altro pare destinato al successo. Come migliorare una formula già ampiamente collaudata e apprezzata? Semplicemente allargandone gli orizzonti e le possibilità: in Guitar Hero World Tour potete costruire un'intera band musicale, sfruttando la chitarra, la batteria e il microfono inclusi nella confezione.
Disponibile per:
PS3, X360, Wii, PS2





info & screen: GameStar.it
Tomb Raider: Underworld


Genere: Azione
Sviluppatore: Crystal Dynamics
Produttore: Eidos


Eric Lindstrom e tutto il tuo team di produzione sono lieti di annunciare il loro nuovo figlio in procinto di nascere, l'ottava avventura della grande eroina dei videogiochi, il ritorno di Lara Croft in una versione più realistica che mai.
In una notte di fulmini e pioggia, un lento rewind ci permette di apprezzare la tremenda esplosione che sta distruggendo la tenuta di Sir Croft, un maniero che conosciamo fin troppo bene e la cui padrona ci è apparsa per la prima volta nel lontano 1996. Con un primo piano mozzafiato condito con indumenti in pelle e detonazioni folli, si ripresenta ai nostri occhi l'eroina più amata del mondo dei videogiochi e non solo, Lara Croft.
Disponibile per:
PC, PS2, PS3, Nintendo DS, XboX360, Wii



info, screen: GameStar.it

domenica 16 novembre 2008

Uscite del 20 novembre 2008

The Last Remnant


Genere: Gioco di ruolo
Sviluppatore: Square Enix
Produttore: Square Enix

The Last Remnant è un gioco di ruolo ideato e sviluppato da Square-Enix sotto la direzione di Hiroshi Takai. Ambientato in un universo fantastico dallo stile immediatamente riconducibile all'immaginario tipico dei titoli del publisher nipponico, The Last Remnant narra le vicende del protagonista Rush Sykes, abile guerriero alla ricerca della sorella rapita da un misterioso individuo. Questi sta cercando il modo di sprigionare gli immensi poteri racchiusi dalla ragazzina, poteri connessi ai misteriosi Remnant, manufatti dall'elevato potere magico. La storia assume presto contorni inattesi e coinvolge il protagonista e i suoi alleati in un conflitto di proporzioni epiche che ruota intorno al possesso dei Remnant, contesi da quattro distinte razze: gli umanoidi Mitras, gli Yamas, dalle fattezze simili a quelle dei pesci, gli Qsitis, sorta di rettili, e i Sovannis, popoli felini dotati di quattro braccia.L'aspetto più rilevante di The Last Remnant è costituito dai combattimenti tra schieramenti imponenti; un numero inconsueto di personaggi, fino a 70 nemici secondo quanto dichiarato dagli sviluppatori, potranno combattere contemporaneamente generando di conseguenza una forte componente strategica che modificherà la percezione dei classici scontri a turni.Il titolo sarà la prima opera di Square-Enix a utilizzare il motore di gioco sviluppato da Epic Games, l'Unreal Engine 3, universalmente considerato come uno degli engine più vantaggiosi dell'attuale generazione di piattaforme da gioco.

Dal 20 novembre disponibile per:
PS3 e XboX360



info e screens: GameStar.it
Chi vuol esser Milionario? 2



Genere: Quiz game
Sviluppatore: Ruote 1 Games
Produttore: Ubisoft



Il nuovo quiz game proposto da Route 1 Games sarà disponibile dal 20 novembre sulle console di casa Nintendo.
Chi vuol essere Milionario? 2 includerà una serie di nuove caratteristiche per permettere al giocatore virtuale di rispondere alle 15 domande consecutive per il raggiungimento del premio da un milione di euro. Fra le caratteristiche, spicca la personalizzazione del proprio profilo, in modo che le domande siano adeguate al proprio livello di conoscenza e rendere l'esperienza di gioco più divertente per tutta la famiglia, strizzando l'occhio anche a un pubblico giovanissimo.
Non mancherà la modalità "Il dito più veloce", dove la sfida principale sarà quella di rispondere il più velocemente possibile alla domanda affidandosi al proprio intuito. A questa si aggiunge la modalità Pratica, utile per allenarsi e abituarsi alla "tensione" del match, oltre che per sorprendere i propri amici dimostrando le vostre conoscenze, in tre categorie principali che saranno Intrattenimento, Sport e Cultura generale.
La versione Wii potrà contare in esclusiva su un'interfaccia grafica dalle icone più grandi e definite, con la possibilità di utilizzare per la prima volta i propri Mii all'interno del gioco. Wii Remote potrà essere utilizzato come un vero e proprio telefono per sfruttare l'aiuto telefonata a casa, durante una partita a due giocatori.

Dal 20 novembre 2008 disponibile per:
Nintendo DS e Wii




info e screens: GameStar.it