giovedì 3 luglio 2008

Boom Blox

Parliamo ora di un gioco nato dalla collaborazione tra Electronic Arts e Steven Spielberg che, in un primo momento sembra essere un gioco ispirato ai film del regista Spielberg (“E.T.”, “Lo squalo” o altri tra i numerosi titoli), ma poi notiamo che si tratta di un puzzle game dal titolo Boom Blox (BB).
Il gioco, come già detto, è un puzzle game tutto colorato dove dovremo tirare giù blocchi di pietra a suon di “mazzate”, sotto invito di animali anch’essi quadrettosi.
Il sistema di controllo e il Wiimote della console Nintendo (la Wii per chi non lo avesse capito… dimenticavo… è un titolo per Wii) con il quale toglieremo i pezzi tramite una manina, una palla da baseball semplicemente mimando il lancio con il controller.
Lo scopo del gioco è quello di raccogliere più blocchi colorati nel minor numero di mosse possibili, cercando di colpire il punto debole della torre (in stile Jenga) provocando, così, una “reazione a catena”.
I puzzle proposti sono circa 300 ma, alla lunga, le missioni diventano ripetitive; la longevità (e il divertimento) però sono stati implementati dalla modalità multiplayer fino a quattro giocatori; e disponibile anche un editor dei livelli per poterli creare da zero e inviarli agli amici (“prova a rompere questo…tiè!”).
Una nota dolente va alla telecamera che qualche volta non ci permette di vedere dove colpire con precisione.
Comunque un gioco con un gameplay ben riuscito (per essere, comunque, il primo videogames di Spielberg).


eccovi alcune immagini tratte dal gioco:




for info thanks to: rivista "Game Republic" giugno 2008

Nessun commento: